Come funziona Telegram

Guide, recensioni e opinioni

Come funziona Telegram

Telegram

Per chi usa i servizi di messaggistica online, Facebook Messenger e Whatsapp (entrambi di proprietà di Mark Zuckerberg), sono ben noti. Ma ancora più nota è la piattaforma di messaggistica creata dai fratelli Nikolai e Pavel Durov: Telegram.

Per comprendere la sua portata basta pensare che ha più di 500 milioni di utenti attivi. Il motivo del suo successo? Una maggior enfasi sulla sicurezza rispetto ai concorrenti. E, per coloro che stanno pensando di installarlo, è importante sapere cos’è Telegram e come funziona.

Avvio veloce di Telegram

Come per altri strumenti di questo tipo, Telegram ti chiederà di inserire il tuo numero di cellulare e di accedere ai tuoi contatti in modo da identificare le persone con cui puoi conversare, cioè quelle che hanno anche l’applicazione installata.

L’interfaccia principale ti mostra le chat recenti e un pulsante con l’icona di una matita. Se lo premi, ti consente di cercare un contatto specifico o di creare un nuovo gruppo, chat segreta o canale.

Ecco le opzioni principali:

  • Nuovo gruppo. Ciò che colpisce di questo strumento è che ti consente di creare un gruppo che può contenere fino a 200.000 partecipanti.
  • Nuova chat segreta. Ti consente di chattare con funzionalità come la crittografia end-to-end, i messaggi che non lasciano traccia sui server, l’autodistruzione dei messaggi e la disabilitazione dell’inoltro dei messaggi.
  • Nuovo canale. Forse hai sentito parlare dei canali Telegram, che sono ampiamente utilizzati dai media per diffondere le loro informazioni più importanti della giornata. È possibile crearne uno pubblico – chiunque può unirsi a loro – o uno privato, in cui le persone possono integrarsi solo tramite un link di invito. I canali funzionano come una bacheca: metti le informazioni in modo che raggiungano gli iscritti, con la possibilità che possano interagire.

Quali sono le possibilità delle chat? Oltre alla comunicazione tramite testo, ci sono anche adesivi animati, file GIF ed emoji. Per accedere a questi elementi è sufficiente premere l’icona in basso a sinistra, quella accanto alla barra dei messaggi.

Sull’altro lato di questa barra ci sono le icone della clip e del microfono o della fotocamera. Premendo il primo vengono visualizzati i seguenti pulsanti: Galleria, File, Posizione, Contatto e Musica, il tipo di informazioni che possono essere inviate al tuo contatto.

Per quanto riguarda il microfono o la fotocamera (cambia quando si fa clic su di esso), consente di inviare contenuti audio o video tenendolo premuto.

Nelle opzioni di configurazione di una chat – a cui si accede premendo i tre puntini nell’angolo in alto a destra – è possibile chiamare il contatto, svuotare la conversazione, disattivarla, cercare informazioni specifiche ed eliminare la chat.

Settare le impostazioni generali di Telegram

Telegram ha una configurazione generale (da non confondere con le impostazioni che possono essere apportate a una chat, spiegate sopra). Nella finestra principale che viene visualizzata quando si apre l’applicazione, è necessario fare clic sulle tre linee orizzontali situate nell’angolo in alto a sinistra, che visualizzano opzioni come Nuovo gruppo, Contatti, Chiamate, Persone vicine e Messaggi salvati. Ecco su quali aspetti è possibile intervenire:

  • Ti consente di vedere tutti coloro che hanno installato l’app, invitare altri a provarla e trovare persone e gruppi vicino alla tua posizione.
  • È l’opzione che ti consente di vedere le chiamate che hai effettuato tramite l’app e di farne di nuove direttamente.
  • Messaggi salvati. Questa sezione funziona come una dashboard personalizzata, in cui è possibile salvare i messaggi per inviare file per archiviarli.
  • Modifica parametri come notifiche e suoni, privacy e sicurezza, dati e archiviazione e lingua dell’app.
  • Modalità scura. In alto a destra delle impostazioni generali c’è l’icona di una luna; premendolo si attiva la modalità scura, in modo da non stancare gli occhi di notte.

Nel febbraio 2021, il servizio ha aggiunto la possibilità di avere widget sulla schermata iniziale mobile per un accesso più rapido alle chat più importanti; mentre nel marzo dello stesso anno, Telegram ha introdotto le chat vocali senza limiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.